Download PDF by Umberto Gentiloni Silveri: Bombardare Auschwitz: Perché si poteva fare, perché non è

By Umberto Gentiloni Silveri

Si poteva intervenire dal cielo evitando alla più grande fabbrica di morte di continuare a uccidere? Si poteva bombardare Auschwitz? period una strada percorribile nella fase conclusiva della seconda guerra mondiale? Di ciò che stava accadendo nei campi di concentramento si sapeva molto (almeno dal 1942), eppure l. a. macchina dello sterminio nazista è rimasta in piedi; quei binari hanno continuato a trasportare treni merci stracolmi di vite e di storie che giunte a destinazione prendevano una through senza ritorno. Il complesso di Auschwitz-Birkenau non rientra tra gli obiettivi degli attacchi dell'aviazione alleata, non evaluate nelle quarter coperte dall'aerea bombing e non raccoglie le attenzioni necessarie da politici e alti comandi. Così, in un terribile paradosso della storia, mentre le sorti della guerra danno ragione alla grande coalizione delle Nazioni Unite e los angeles sconfitta nazista si avvicina inesorabile, non si interrompe l. a. macchina dello sterminio, le sue strutture rimangono in piedi operanti e perfezionate. Lo sforzo verso los angeles vittoria finale è imponente, impegnativo fino all'ultimo istante, non ammette distrazioni o secondi fini. Non è pensabile concentrarsi su priorità che non siano quelle della condotta militare, su scelte e indirizzi segnati dall'urgenza di some distance presto in keeping with liberare il mondo da una minaccia incombente, senza precedenti. Così gli appelli di quei pochi testimoni oculari riusciti a fuggire dai lager, anche di coloro che chiedono un'azione mirata e repentina, non vengono ascoltati. I racconti dei sopravvissuti ci dicono che in line with mesi avevano sperato che quegli aerei, di cui sentivano i motori in lontananza, si potessero avvicinare according to colpire, altri hanno creduto che presto o tardi los angeles catena di morte si sarebbe interrotta. E consistent with decenni, quando los angeles dimensione della tragedia è emersa con chiarezza, sono prevalse le giustificazioni del momento e poi le scuse di fronte al mondo in line with un mancato intervento che avrebbe dato alla vittoria finale uno spessore più uniqueness e convincente. Lontano dalle «retoriche della memoria», Umberto Gentiloni Silveri ricostruisce los angeles fitta trama di incomprensioni che nei mesi cruciali del 1944 portò a sottovalutare los angeles necessità di un intervento su Auschwitz e getta luce sul ritardo con cui istituzioni e opinione pubblica sono finalmente giunti a comprendere l. a. tragedia della Shoah, a guardare dentro le proprie responsabilità, a raccoglierne il peso e l'eredità.

Show description

Read e-book online Garibaldi fu ferito: Il mito, le favole (Universale PDF

By Mario Isnenghi

“Chi altro è stato anche corsaro mediterraneo e capitano di lungo corso, guerrigliero e libertador?”

La figura di Garibaldi ovvero l’incarnazione della contraddizione. Amato e odiato, celebrato e vilipeso, emulato e disprezzato; il susseguirsi e il sovrapporsi di opposti atteggiamenti testimoniano l’esistenza di diversi Garibaldi: c’è un Garibaldi “di destra” e un Garibaldi “di sinistra”, un Garibaldi “nazional-fascista” e un Garibaldi “brigatista ante litteram”. Ecco perché uno dei suoi più autorevoli e attenti studiosi prova oggi a rileggere l. a. vicenda di Garibaldi alla luce del nostro contraddittorio e conflittuale presente. Il Garibaldi di Isnenghi, dunque, è innanzitutto il fondatore dello stato, capace di accettare seasoned tempore che lo stato sia monarchico pur non nascondendo di preferirlo repubblicano. E cento anni dopo, nel 1946, l’Assemblea costituente repubblicana segna l. a. vittoria di Mazzini e di Garibaldi. In secondo luogo, Garibaldi è il fondatore dello stato con los angeles partecipazione attiva e critica di cittadini non più sudditi, che si mobilitano e fanno politica. Garibaldi è infatti un grande internazionalista libertario, e non un semplice nazionalista. Ecco uno dei tanti lati in ombra che Isnenghi tratteggia in queste pagine: l. a. portata internazionale e internazionalista di Garibaldi.

Show description

Arrivare prima del Signore Iddio. Conversazione con Marek by Hanna Krall,L. Ryba,J. Pastrello PDF

By Hanna Krall,L. Ryba,J. Pastrello

Marek Edelman, il leggendario vicecomandante dell'insurrezione del ghetto di Varsavia da poco scomparso, racconta a Hanna Krall le sue esperienze di combattente e quelle di cardiologo a guerra finita. I due racconti sono strettamente intrecciati perché in fondo, in entrambi i casi, si trattava di arrivare prima del Signore Iddio. "Nella clinica dove ho lavorato in seguito c'era una grandissima palma. A volte mi fermavo lì sotto e davanti vedevo le sale dove stavano ricoverati i miei pazienti. Erano altri tempi, non c'erano i farmaci, le apparecchiature né gli interventi di oggi, e gran parte dei malati in quelle sale period condannata a morire. Il mio compito period quello di salvarne il maggior numero possibile e un giorno, sotto quella palma, mi sono reso conto che in fondo period lo stesso compito che là, all'Umschlagplatz. Anche allora stavo al cancello e tiravo fuori degli individui da una folla di condannati".

Show description

Read e-book online Cittadinanza e mestieri: Radicamento urbano e integrazione PDF

By Autori Vari

Di gruppi numerosi e di singoli, interna ed esterna, a lungo e a medio raggio, temporanea, stagionale o definitiva, l’immigrazione ha connotato nel passato e ancora connota los angeles storia e l. a. cultura italiana. Nel Basso Medioevo, los angeles categoria “straniero” comprendeva gran parte degli “altri”, giacché ogni città costituiva un’entità politica autonoma, nonostante i tentativi di unificazione dei territori e di parificazione giuridica dei “sudditi”, perseguiti con maggiore o minore abilità dai signori. Stranieri erano dunque tutti coloro che abitavano in una città diversa dalla propria.

In questo quantity si studiano los angeles cittadinanza e i mestieri come strumenti del radicamento dei forestieri, nel tentativo di comprendere se e quanto abbiano contribuito alla loro integrazione. Rintracciare le modalità di inserimento degli immigrati nel tessuto politico, sociale ed economico costituisce una chiave di lettura peculiare, utile a meglio comprendere il complesso fenomeno dell’emigrazione.

Show description

Get Da animali a dèi: Breve storia dell'umanità (Overlook) PDF

By Yuval Noah Harari,Giuseppe Bernardi

Centomila anni fa almeno sei specie di umani abitavano los angeles Terra. Erano animali insignificanti, il cui impatto sul pianeta non period superiore a quello di gorilla, lucciole o meduse. Oggi sulla Terra c’è una sola specie di umani.
Noi. L’Homo sapiens. E siamo i signori del pianeta. Il segreto del nostro successo è l’immaginazione. Siamo gli unici animali che possono parlare di cose che esistono solo nella nostra immaginazione: come divinità, nazioni, leggi e soldi. Non riuscirete mai a convincere uno scimpanzè a darvi una banana promettendogli che nel paradiso delle scimmie, dopo l. a. morte, avrà tutte le banane che vorrà. Solo l’Homo sapiens crede a queste storie. Le nostre fantasie collettive riguardo le nazioni, il denaro e los angeles giustizia ci hanno consentito, unici tra tutti gli animali, di cooperare a miliardi. È consistent with questo che dominiamo il mondo, mentre gli scimpanzé sono chiusi negli zoo e nei laboratori di ricerca.
Da animali a dèi spiega come ci siamo associati in line with creare città, regni e imperi; come siamo arrivati a credere negli dèi, nelle nazioni e nei diritti umani; come abbiamo costruito l. a. fiducia nei soldi, nei libri e nelle leggi; come ci siamo ritrovati schiavi della burocrazia, del consumismo e della ricerca della felicità.

Show description

Read e-book online Rivoluzionari: Antropologia politica della Rivoluzione PDF

By Haim Burstin

Dal 14 luglio 1789 fino alla caduta di Robespierre, l. a. Francia vive cinque anni di sconvolgimenti che rifondano lo Stato e l. a. società, fissano nuovi valori di riferimento, suscitano una straordinaria adesione. Se molto è stato scritto su questo evento fondatore, meno si è indagato sugli uomini che ne sono stati gli artefici: i rivoluzionari. Chi erano questi uomini comuni che si impegnarono in un percorso spesso senza ritorno? Quando si show upò in loro l. a. prima presa di coscienza di rivoluzionari? Quando ruppero i ponti psicologici con il passato e si proiettarono verso un futuro tutto da immaginare? Quali furono le modalità di adesione, i meccanismi di attrazione o di repulsione attivati dalla rivoluzione? E una volta entrati in questa dinamica, fu possibile uscirne? Analizzando gli elementi che contribuiscono a formare los angeles complessa personalità del rivoluzionario, Haim Burstin offre una sequenza delle emozioni e delle aspettative suscitate da una rivoluzione in cammino e mostra come tali tensioni entrino in un particolare sistema di creazione del consenso e di affermazione di un'egemonia politica. Un approccio di tipo antropologico che consente di a ways nuova luce su una tempesta che ha trasformato il mondo.

Show description

Quelli che dissero no (Le scie) (Italian Edition) - download pdf or read online

By Arrigo Petacco

L'8 settembre 1943, quando dopo 1201 giorni di guerra il maresciallo Pietro Badoglio, capo del governo, annunciò l. a. firma dell'armistizio con gli Alleati, circa seicentomila soldati italiani si trovavano rinchiusi nei campi di prigionia che inglesi e americani avevano allestito in varie nazioni del mondo, dall'Egitto all'Algeria, dalla Palestina al Kenya, dal Sudafrica all'India, e persino alle Hawaii. "Ma tu con chi stai, con il duce o con il re?" fu il quandary di fronte al quale si trovarono i nostri soldati, colti di sorpresa dall'annuncio della resa senza condizioni accettata dall'Italia e dalla conseguente fuga di Vittorio Emanuele III a Brindisi: dopo avere combattuto in step with anni contro un nemico preciso e riconosciuto, bisognava scegliere, all'improvviso, se passare o no dall'altra parte della trincea. Di questa massa enorme di giovani - l'età media period di 23-24 anni - una cospicua minoranza scelse di non "tradire", ma gli storici, sia according to l. a. scarsità delle fonti ufficiali sia in keeping with l. a. "delicatezza" politica dell'argomento, non se ne sono occupati che in maniera superficiale: ancora oggi, gran parte delle notizie utili a una ricostruzione ampia e articolata di quegli anni convulsi e contraddittori ci giungono da pagine autobiografiche o dai resoconti memorialistici dei protagonisti. Molti dei quali, avendo risposto di no all'appello di Badoglio a rientrare in patria, anche in step with non subire odiose discriminazioni, che in realtà ci furono, preferirono il silenzio. Tra loro personaggi importanti come Alberto Burri, Vincenzo Buonassisi, Giuseppe Berto, Gaetano Tumiati, Nino Nutrizio - diventati poi celebri artisti, scrittori e giornalisti. Ciononostante, una certa "vulgata" storiografica ha continuato a ignorare l'esistenza dei soldati italiani imprigionati nei campi inglesi o americani: a lungo incerti se abbandonare o meno idealismi politici e cieche ubbidienze "all'idea", avevano rifiutato le lusinghe dei loro detentori - decisi a farne dei "cooperatori" - con il rischio di patire, talvolta, pesanti conseguenze fisiche e psicologiche. Lontani migliaia di chilometri dalla loro patria, andarono incontro, vuoi in keeping with fedeltà ideologica al fascismo (e poi alla Rsi), vuoi according to orgoglio o, più semplicemente, in keeping with coerente dignità militare, a un futuro denso di incognite e di rischi. Quelli che dissero no restituisce voce e memoria advert alcuni di quei protagonisti e riporta alla luce una tessera significativa, spesso rimasta in penombra, di quel mosaico di esperienze e avventure personali che ha caratterizzato l'"altra Resistenza".

Show description

Download e-book for kindle: La morte di Cesare: L'assassinio più famoso della storia by Barry Strauss,David Scaffei

By Barry Strauss,David Scaffei

Strauss racconta l. a. complessità della politica della tarda Repubblica romana con un ritmo narrativo serrato. In più è un abile ritrattista: tutti i protagonisti sono personalità vivissime e ben delineate, nessuna meglio di Cesare stesso.
«Time»

Le fonti antiche tendono a ignorare i legionari senza nome in line with dare spazio solo ai grandi chief. Questo libro ha un punto di forza che gli altri non hanno: mette in primo piano i più duri e temprati veterani di Cesare e il loro ruolo nella vicenda.
«New York instances e-book Review»

Un libro magnifico che possiede tutti gli ingredienti di un grande giallo – delitto, brama di potere, tradimento, alta politica –, con l. a. differenza che quello che vi è narrato è vero e ci viene raccontato da un grande storico.
Andrew Roberts

Un complotto preparato nei minimi particolari. Le motivazioni dei congiurati. Il carattere di Bruto e Cassio. Il mistero del terzo uomo che tradì.

Le Idi di marzo hanno cambiato los angeles storia dell'Occidente, ben più di quello che i congiuratiavrebbero mai potuto immaginare.

Show description

Read e-book online Mussolini e la storia: Dal socialismo al fascismo PDF

By Paola S. Salvatori

L’uso dell’analogia storica fu uno dei principali strumenti politici ai quali il duce ricorse durante il ventennio fascista in line with ottenere e mantenere il consenso. Ma già nei vent’anni precedenti los angeles conquista del potere il giovane Mussolini adoperò los angeles storia consistent with interpretare e rappresentare gli avvenimenti presenti: evocare l. a. Roma antica, ragionare sulla Rivoluzione francese, ricordare particolari episodi del Risorgimento italiano, storicizzare los angeles Grande Guerra già durante il suo svolgimento significava riflettere prima di tutto sui contrasti sociali e politici attuali.

In questo libro si analizzano i riferimenti culturali e le modalità retoriche attraverso i quali il Mussolini socialista e poi interventista utilizzò l. a. storia nei discorsi pubblici e negli interventi giornalistici, proponendo una particolare e innovativa chiave di analisi del suo percorso ideologico.

Show description